img-home
img-vector
Guide
img-vector
Chiudere cassa per più di 24 ore (malattia, ferie, Covid)
img-vector
...
img-vector
Chiudere cassa per più di 24 ore (malattia, ferie, Covid)
14 gennaio 2024

Chiudere cassa per più di 24 ore (malattia, ferie, Covid)

Se decidi di tenere chiuso il tuo punto vendita per qualche motivo, sia semplicemente la domenica sia per periodi più lunghi, come in caso di ferie, di malattia o in situazioni straordinarie come l’emergenza COVID-19, è evidente che EasyCassa non trasmetterà alcun corrispettivo all’Agenzia delle Entrate perché nei giorni di chiusura non ci saranno operazioni di cassa.

 

È opportuno tuttavia seguire le semplici operazioni indicate in questo articolo per essere sicuri di utilizzare EasyCassa nel modo corretto.

 

Cosa fare se devi tenere chiuso il punto vendita per più di 24 ore come nel caso dell’emergenza Coronavirus?

 

Prima di andare a casa devi ricordarti di effettuare la regolare chiusura giornaliera e spegnere il terminale di EasyCassa.

 

Successivamente è buona norma spegnere anche la stampante di EasyCassa: questa è un’operazione che andrebbe fatta sempre.

 

Cosa fare alla riapertura dopo più di 24 ore di chiusura?

 

Al tuo rientro, dopo avere avviato EasyCassa – sia il terminale che la stampante – quest’ultima emetterà un “documento gestionale” con alcune informazioni.

 

Su questa particolare ricevuta viene indicato il periodo di inattività – ad esempio in sabato e la domenica, se hai tenuto chiuso durante il weekend – e un comando da eseguire per comunicare la fine del periodo di inattività all’Agenzia delle Entrate.

 

Quello che dovrai fare sarà premere il pulsante sulla parte anteriore della stampante – chiamato “tasto feed” – per comunicare la fine del periodo di chiusura e ricominciare con una regolare apertura di cassa.

 

Nota: se hai dimenticato di spegnere la stampante, non verrà stampato nulla.

 

Ecco cosa succede “dietro le quinte”

 

Sei interessato a capire il perché di questo comando? Il comando sopra citato permette di eseguire una chiusura “a zero”, che di fatto invia all’Agenzia delle Entrate un file XML sul quale il valore dei corrispettivi è zero, e alla voce “periodo inattivo” del file vengono compilate le date in cui il tuo punto vendita è stato chiuso.

 

Il periodo di inattività è superiore ai 12 giorni?

 

È buona norma impostare lo stato del registratore telematico in “Fuori servizio” qualora il periodo di inattività sia superiore ai 12 giorni. Come fare?

 

Per effettuare il cambio di stato da “In Servizio” a “Fuori Servizio” per periodi di inattività superiori ai 12 giorni dovrai:

  1. 1. Accedere all’area riservata dell’Agenzia delle Entrate, nella sezione Fatture e Corrispettivi utilizzando le credenziali.
  2. Selezionare la sezione “Fatturazione Elettronica” nell’elenco dei servizi più richiesti e successivamente accedere alla sezione “Fatture e Corrispettivi”.  Attenzione: se effettui l’accesso come legale rappresentante per la società, selezionare per l’utenza di lavoro “incaricato” e specificare per quale soggetto si intende operare.
  3. Vai alla sezione “Corrispettivi” e poi alla sezione “Gestore ed Esercente” e premi su “Accedi ai servizi”
  4. Dall’elenco di servizi per il Gestore ed Esercente, premi su “Ricerca dispositivo”. Qui troverai elencati tutti i registratori telematici in dotazione. Per ciascuno, troverai le informazioni relative alla matricola, al numero identificativo, lo stato (ad esempio “in servizio”) e la tipologia. Premendo su “ID dispositivo” potrai accedere alle informazioni specifiche per il dispositivo selezionato, che ti aiuteranno ad individuare il registratore telematico da impostare come “fuori servizio” in caso vi siano più dispositivi in elenco.
  5. Accedi alla sezione “Cambi di stato” per variare lo stato del tuo registratore di cassa da “In Servizio” a “Fuori Servizio”. Premi quindi su “Cambia Stato” per specificare la variazione nel dettaglio: dovrai indicare la data e l’ora della messa fuori servizio e come codice causale “Altro” inserendo nel box di descrizione “Periodo di inattività”.
  6. Premi su “Invia” per confermare l’operazione. Il registratore telematico tornerà “In Servizio” automaticamente alla ripresa dell’attività al primo invio dei corrispettivi giornalieri successivo al periodo di inattività.

 

Per maggiori dettagli, consulta la nostra guida qui.

 

L'articolo è stato utile?

Scopri di più su EasyCassa

 

Vieni a scoprire la comodità di EasyCassa, il sistema di cassa telematico all-in-one che ti dà tutto con un unico abbonamento: hardware, software, assistenza, strumenti di analisi, fatturazione elettronica e tanto altro.

Sei già un cliente?

Se non riesci a trovare quello che cerchi chiama il numero dell’assistenza che trovi nel menù del tuo terminale di cassa.

scroll