Sei qui
< Indietro

Per tutto il 2019 e 2020 è previsto un bonus del 50% per agevolare l’acquisto di un nuovo registratore di cassa telematico: ma come funziona?

Come ormai tutti sappiamo, l’obbligo di trasmissione telematica dei corrispettivi è in vigore dal 1 gennaio 2020 per tutti gli esercenti, anche se grazie alle deroghe in realtà c’è tempo fino a fine giugno 2020 per mettersi in regola.

Per agevolare l’acquisto dei nuovi registratori di cassa è stato disposto un apposito bonus fiscale che permette di recuperare il 50% dell’importo speso fino a un massimo di 250€. Il bonus è rilasciato sotto forma di credito d’imposta.

Questo bonus è previsto per l’acquisto di un nuovo registratore di cassa negli anni 2019 e 2020.

Con EasyCassa è possibile beneficiare del bonus?

Certamente, poiché EasyCassa è un registratore telematico.

È possibile richiedere il bonus del 50% sul costo di attivazione previsto dall’abbonamento; quindi, poiché il costo di attivazione standard di EasyCassa è di 499€ +IVA, è possibile ottenere 249,50€ sotto forma di credito d’imposta.

Come è possibile ottenere il bonus?

In base alle linee guida dell’Agenzia delle Entrate, prima di tutto è fondamentale che l’acquisto del nuovo registratore telematico sia effettuato con una modalità di pagamento tracciabile.

Per essere più precisi sono questi i metodi validi:

  • Assegno
  • Bonifico bancario
  • Addebito diretto su conto corrente (come nel caso di EasyCassa)
  • Carta di credito, debito o prepagata
  • Bollettino postale

Ricordiamo che si tratta di un credito d’imposta: questo significa che va dichiarato, ovvero indicato all’interno del riquadro RU del Modello Unico relativo all’anno in cui è stato effettuato l’acquisto del registratore telematico.

Sarà possibile utilizzare il credito dalla prima liquidazione IVA successiva alla data della fattura di acquisto del registratore telematico, riscattandolo tramite F24 presentato esclusivamente in modalità telematica sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Sul modello F24 bisogna utilizzare il codice tributo 6899, chiamato appunto “Credito d’imposta per l’acquisto o l’adattamento degli strumenti mediante i quali sono effettuate la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati dei corrispettivi giornalieri – art. 2, comma 6-quinquies, D.Lgs 127/2015”.

Invitiamo comunque a rivolgersi al proprio commercialista in caso di dubbi.

NON CONOSCI ANCORA EASYCASSA?

Scopri l'unico sistema di cassa "tutto incluso" in abbonamento.

Precedente Aprire cassa dopo 24 ore di chiusura