Come possono gli esercenti aumentare il traffico nel punto vendita grazie ad attività off e on line?

La crescita costante e progressiva del commercio digitale ha portato gli esercenti a concentrarsi con sempre maggiore attenzione a questo ambito per la realizzazione di campagne di comunicazione online con il duplice scopo di diffondere la propria visibilità e aumentare il traffico in negozio.

La comunicazione online, infatti, può essere un ottimo strumento, ma per raggiungere questo scopo è fondamentale gestire correttamente la presenza sui motori di ricerca e sui social, senza dimenticare l’esperienza in store.

Cosa possono fare online i negozi?

Al primo posto tra gli elementi essenziali nelle strategie di marketing per i negozi c’è sicuramente la creazione di un sito web che rappresenta in molti casi un primo touchpoint con il quale clienti e potenziali tali entrano in contatto.

Per questo motivo il sito dovrà essere:

  • chiaro, con sezioni ben definite in modo che l’utente sappia dove trovare le informazioni di cui ha bisogno;
  • sempre aggiornato, sia nelle informazioni essenziali (ad es. orari, indirizzo) sia nei contenuti;
  • facilmente fruibile sia da desktop sia da mobile;
  • con riferimento agli account social e ad altri strumenti attraverso i quali l’utente può contattare il venditore.

All’interno del sito potrà essere utile inserire anche un blog che possa fornire informazioni utili ai clienti per l’acquisto di prodotti o servizi, ma che abbia anche l’obiettivo di aumentare la visibilità del brand e del negozio online. I contenuti del blog, infatti, se strutturati e pianificati correttamente possono aiutare gli esercenti a posizionarsi sui motori di ricerca per specifiche parole chiave e, di conseguenza, intercettare un target sempre più ampio.

Inoltre, tra le strategie online per aumentare il traffico in negozio ci sono anche le tecniche di e-mail marketing. Avere a disposizione degli indirizzi mail permette di creare un percorso di acquisto personalizzato per gli utenti, offrendo loro incentivi da utilizzare in store o eventualmente anche sull’e-commerce.

L’analisi delle performance, infine, è un’attività necessaria per valutare la presenza di eventuali aree di miglioramento e ottimizzare le azioni intraprese. A seconda del comportamento degli utenti online si potranno valutare anche le migliori strategie di marketing per i negozi da mettere in atto anche offline: l’integrazione di questi due canali è essenziale per garantire risultati concreti per gli esercenti.

Social Network, come gestirli al meglio

Attraverso i social, un negozio è in grado di raccontare la propria storia, i valori e i punti di forza. La costruzione di uno storytelling è fondamentale per farsi conoscere agli utenti e avvicinarli al negozio. L’esercente dovrà narrare chi è e cosa fa in modo autentico e trasparente così che i potenziali clienti sappiano che affidandosi a lui avranno la garanzia di un servizio affidabile.

Dall’altra parte, i consumatori utilizzano i profili social delle aziende e dei negozi non solo per conoscerli, ma anche per tenersi aggiornati sulle novità, per mettersi in contatto con i venditori o per verificare l’autorevolezza del brand, magari prima di compiere un acquisto online.

La prima cosa da fare riguarda la scelta dei canali social da presidiare. Avere molti profili e non aggiornarli può essere controproducente, per cui è importante valutare con attenzione quali possono essere i social network più adatti che possono effettivamente portare dei benefici per il negozio e costruire per essi una strategia ad hoc.

Facebook e Instagram sono le piattaforme più utilizzate dai brand: possono essere un’ottima vetrina da utilizzare all’interno delle strategie di marketing per i negozi e possono fungere essi stessi da canale di vendita, grazie alle funzioni di vetrina Facebook o lo shopping su Instagram.

Cosa fare per usarli correttamente?

  • Assicurarsi che l’indirizzo del punto vendita e gli orari siano aggiornati.
  • Realizzare contenuti ingaggianti per creare una community e interagire con gli utenti.
  • Fornire agli utenti le informazioni di cui hanno bisogno anche attraverso un servizio di customer care sempre attivo.

Uno strumento utile per i negozi che possiedono più punti vendita potrebbe essere l’opzione Luoghi di Facebook. Questo consente di gestire tutte le sedi da un unico posto e permette agli utenti di trovare i negozi nelle ricerche di Facebook o quando accedono alla Pagina principale dell’azienda.

Inoltre, un altro elemento efficace per portare maggiore traffico in negozio è quello di creare campagne con obiettivo Drive to store. Si potranno:

  • personalizzare le inserzioni estraendo le informazioni locali per ognuno dei punti vendita;
  • usare le mappe e le call to action per incoraggiare coloro che si trovano nelle vicinanze a visitare il punto vendita;
  • mostrare inserzioni alle persone entro una certa distanza da ciascun punto vendita.

La strategia offline: la cura del cliente

E in negozio, quali sono le strategie offline da mettere in atto? Se è vero che i commercianti devono strutturare una strategia di marketing per i negozi che comprenda anche il digitale, è pur vero che non bisogna sottovalutare gli store fisici.

Gli acquisti online sono cresciuti moltissimo negli ultimi anni, ma sono ancora in tanti coloro che scelgono di acquistare nei retail. Per questo, nel processo di vendita resta fondamentale porre il cliente al centro dei propri servizi e curare la sua customer experience in modo da renderla unica, indimenticabile e soddisfacente dando lo stesso peso alla qualità del prodotto e alla relazione che si stabilisce con il cliente.

Il trattamento che il cliente riceve in prima persona, o che vive tramite le recensioni di altri utenti, quindi, è un elemento determinante. Ad esso si aggiungono la cura dell’estetica del proprio punto vendita, la creazione di programmi di fidelizzazione personalizzati e la possibilità di effettuare acquisti con diversi metodi di pagamento. In questo senso, risulta fondamentale per gli esercenti adottare sistemi di gestione di cassa che possano agevolare le transazioni e le pratiche di pagamento in modo che siano veloci e facili da utilizzare e permettano di dedicare tempo ai clienti in store e curare le loro esigenze.

Scopri EasyCassa e impara come può aiutare il tuo business!

PUBBLICATO DA

Redazione EasyCassa

Creiamo contenuti e approfondimenti su normative, tematiche fiscali, tecnologie per il Retail e novità dal mondo degli esercenti.