Il fattore tempo, soprattutto per quanto riguarda le attese, è fondamentale per rendere l’esperienza culinaria dei consumatori veramente soddisfacente. Ecco alcuni consigli.

Chi decide di andare al ristorante ha le proprie e specifiche esigenze: esistono differenze sostanziali tra i consumatori, che comportano anche diverse aspettative.

Un esempio? Se il ristorante offre un menù dedicato alla pausa pranzo, allora i clienti si aspetteranno di poter mangiare portate leggere, nutrienti, ma soprattutto senza perdite di tempo!

Si sa, i tempi di attesa al ristorante sono realtà, soprattutto quando si tratta di preparazioni e ricette complicate. L’attesa però può essere resa meno frustrante e le tempistiche si possono ottimizzare.

I tempi di attesa al ristorante durante tutta l’esperienza

Per capire come rendere la permanenza presso il tuo ristorante quanto più soddisfacente, è importante in primo luogo capire in quali momenti i clienti devono aspettare durante tutta la customer experience. Questo ti aiuterà a trovare le soluzioni più adatte per ridurre i tempi.

In generale, i clienti possono aspettare:

      • Per sedersi al tavolo.
      • Prima di ricevere il menù.
      • Per fare la propria comanda.
      • Per i piatti scelti.
      • Per chiedere e ricevere il conto.
      • Per pagare.
      • In questo preciso momento storico, poi, si aggiungono le tempistiche per l’attenta pulizia del tavolo e delle sedie.

In generale, comunque, in un ristorante è possibile individuare 3 diverse fasi temporali, più o meno soggette ad attese:

      • La fase pre-process e quindi quella dell’arrivo dei clienti.
      • La fase in-process, che inizia con l’ordine del cliente e comprende la consumazione.
      • La fase post-process, ovvero il pagamento e l’uscita dal ristorante.

I clienti reagiscono, solitamente, in modo diverso quando devono aspettare in base alla fase in cui si trovano: durante il momento del pasto si dimostrano maggiormente tolleranti, probabilmente consci della necessità di cucinare con attenzione le pietanze e immersi nell’esperienza. Le fasi che, invece, tendono ad infastidire maggiormente gli utenti sono la prima e la terza.

Per questo diventa importante cercare di massimizzare al massimo i tempi di ricezione dei clienti e ottimizzare le procedure di pagamento, ad esempio dotando il ristorante di un sistema di cassa veloce e intuitivo come EasyCassa, così da potersi assicurare un cliente soddisfatto!

I consigli per ridurre i tempi di attesa al ristorante

Per quanto riguarda la fase pre-process, e quindi l’accoglienza dei clienti, assicurati di offrire un ambiente piacevole, rilassante e accogliente. Puoi inoltre dotare l’ingresso del tuo ristorante, se gli spazi lo consentono, di comode sedute per chi dovrà aspettare il proprio turno.

Inoltre, è importante far sentire sempre il cliente al centro dell’attenzione. Non lasciarlo quindi ad aspettare da solo per lungo tempo, ma intrattienilo parlando magari della filosofia del tuo ristorante.

È fondamentale anche saper sfruttare i momenti di attesa: ad esempio puoi chiedere ai clienti di visitare le pagine social del locale per iniziare a familiarizzare con i piatti presenti sul menù.

Durante la fase in-process, ovvero quella generalmente meno critica, puoi ottimizzare i tempi implementando un sistema digitale e integrato di gestione dei tavoli e delle comande e rendendo subito disponibili i menù, sia fisici sia accessibili da QR Code, e quindi digitali. Se i tempi di attesa dovessero risultare troppo lunghi, continua a coccolare il cliente, assicurandogli acqua e stuzzichini. Qualora ci fossero bambini al tavolo, poi, cerca di intrattenerli offrendo pastelli e fogli di carta.

Al fine di rendere questa fase quanto più funzionale possibile, inoltre, è fondamentale pensare bene alla disposizione degli spazi: i camerieri e il personale di sala devono potersi muovere in modo agile e veloce, senza grosse perdite di tempo.

Dopo il momento della consumazione si passa alla fase post-process, una delle più importanti per quanto riguarda il parere che avranno i clienti rispetto al locale. La chiave per una degna conclusione della serata è il giusto terminale di cassa: il fattore determinante è sicuramente avere la possibilità di vedere la comanda in pochi click. In cassa, comunque, rendi indimenticabile l’esperienza offrendo un amaro: sarà sicuramente un gesto apprezzato.

    PUBBLICATO DA

    Redazione EasyCassa

    Creiamo contenuti e approfondimenti su normative, tematiche fiscali, tecnologie per il Retail e novità dal mondo degli esercenti.

    SCOPRI EASYCASSA

    Vieni a scoprire la comodità di EasyCassa, il sistema di cassa telematico all-in-one che ti dà tutto con un unico abbonamento: hardware, software, assistenza, strumenti di analisi, fatturazione elettronica e tanto altro.

    EasyCassa dispositivi
    BONUS: ti mandiamo subito la presentazione EasyCassa + le 10 pillole da sapere sulla trasmissione telematica.