Perché creare i biglietti da visita? E quali sono le regole per fare un biglietto da visita efficace? Esistono dei programmi per realizzare questi strumenti di comunicazione online?

I biglietti da visita, come dice il nome stesso, sono uno fra i primi punti di contatto con potenziali nuovi clienti o investitori. Anche se il digitale ha ormai preso piede nella comunicazione con i consumatori, i biglietti da visita, inventati nel 1700 in Francia, rimangono degli strumenti di marketing molto importanti. Ma perché creare dei biglietti da visita, quali sono le regole per realizzarne di efficaci e come farli online?

Biglietti da visita, perché farli?

In molti ritengono che i biglietti da visita siano strumenti antichi e poco utili. In realtà rappresentano degli evergreen della comunicazione e crearli conviene perché:

  • Con i biglietti da visita si crea un network di contatti che incrementano il portfolio clienti.
  • Il biglietto da visita permette di essere trovati dai clienti, in quanto contiene i contatti dell’azienda e i suoi riferimenti social.
  • I biglietti da visita sono la soluzione ideale per comunicare con clienti e consumatori “non-digital”.

Creare biglietti da visita, le linee guida

Un biglietto da visita per un’attività commerciale, come bar o ristoranti, così come per un business man per essere efficace deve essere personalizzato, originale e contenere la giusta quantità di informazioni. Le regole per creare dei biglietti da visita vincenti sono:

  • Individuare la propria target audience: il biglietto da visita deve trasmettere un messaggio preciso, quindi capire qual è il pubblico a cui è destinato è essenziale per impostare una comunicazione ad hoc e chiara.
  • Scegliere il formato e la dimensione giusti: i biglietti da visita più “tradizionali” sono orientati orizzontalmente e di forma rettangolare (generalmente le dimensioni sono 85×55 mm o 90×55 mm), mentre quelli più ricercati sono quadrati, di dimensione 55×55 mm.
  • Includere il logo dell’attività: in questo modo i potenziali clienti sapranno riconoscere subito l’attività.
  • Selezionare le informazioni: il biglietto da visita deve essere essenziale, pulito e semplice. Le informazioni importanti che devono essere presenti sono, nel caso di bar o ristoranti, il nome dell’attività, il logo e i riferimenti aziendali, il sito web, il numero di telefono o l’email e i riferimenti ai profili social.
  • Scegliere un font identificativo: così come il design, anche le parti scritte del biglietto da visita dovrebbero richiamare immediatamente l’identità aziendale o le linee del logo.
  • Inserire immagini accattivanti: mentre il fronte dei biglietti da visita è usato per inserire il logo, il retro può essere sfruttato per dare risalto a un’immagine d’impatto per i potenziali clienti.
  • Mantenere un layout intuitivo: la semplicità è essenziale nel creare i biglietti da visita, per essere riconosciuti subito dai clienti. Il biglietto da visita non è un volantino né un manifesto, quindi ordine e professionalità sono due costanti che devono emergere in fase di creazione.

    Come realizzare dei biglietti da visita online?

    Anche se sono un importante strumento di contatto offline, i biglietti da visita possono essere realizzati anche online attraverso l’uso di semplici programmi. Fra i principali tool e programmi per creare biglietti da visita fai da te sul web ci sono, ad esempio:

    • Microsoft Word: nel menù “Office” basta selezionare la voce “Nuovo Documento” e di seguito “Biglietto da visita”. Comparirà una lista di layout, fra cui selezionare quello più adatto alla propria attività, e una volta fatta la scelta ci saranno più file con il biglietto selezionato da compilare (basta riempirne uno con le informazioni) e poi stampare.
    • Adobe Illustrator: un programma professionale con cui creare ex novo i biglietti da visita personalizzati ma che dà anche la possibilità di usare modelli modificabili.
    • Canva: un tool online in cui poter scegliere fra diversi layout originali. Bisogna iscriversi alla piattaforma e poi selezionare “Crea progetto” e successivamente “Biglietti da visita”. Il biglietto potrà essere salvato in PNG o PDF.
    • DeGraeve: un programma molto semplice che non prevede la registrazione e in cui è possibile creare biglietti da visita con testi, loghi e contatti. Il risultato sarà un PDF con 12 biglietti da visita.

    La nuova frontiera dei biglietti da visita vede poi l’utilizzo del QR code. Il vantaggio principale di questa tipologia di biglietto, specialmente per le attività commerciali, sta nella possibilità di rendere facilmente accessibili tutta una serie di informazioni aggiuntive che, per questioni di spazio, non possono stare nel biglietto fisico ma che il cliente può raggiungere comodamente online.

    La creazione di un biglietto da visita efficace non è quindi un’attività complicata, ma richiede sicuramente cura, attenzione e una struttura per poter trasformare clienti potenziali in effettivi consumatori.

    Condividi questo post
    •  
    •  
    •  
    •  

    PUBBLICATO DA

    Redazione EasyCassa

    Creiamo contenuti e approfondimenti su normative, tematiche fiscali, tecnologie per il Retail e novità dal mondo degli esercenti.

    SCOPRI EASYCASSA

    Vieni a scoprire la comodità di EasyCassa, il sistema di cassa telematico all-in-one che ti dà tutto con un unico abbonamento: hardware, software, assistenza, strumenti di analisi, fatturazione elettronica e tanto altro.

    EasyCassa dispositivi
    BONUS: ti mandiamo subito la presentazione EasyCassa + le 10 pillole da sapere sulla trasmissione telematica.