Il 2021 ha registrato una crescita assoluta di consumo dei prodotti agroalimentari italiani con un balzo dell’11% rispetto all’anno precedente e un export totale che si attesta sui 52 miliardi di euro.

Il 2021 ha registrato una crescita assoluta di consumo dei prodotti agroalimentari italiani con un balzo dell’11% rispetto all’anno precedente e un export totale che si attesta sui 52 miliardi di euro.

I dati diffusi da Coldiretti esaltano risultati ottimi considerando le difficoltà degli scambi commerciali e il lockdown mondiale che ha colpito la ristorazione e la cucina italiana.

Vediamo quali sono i segreti del successo del Made in Italy nel mondo.

Lo scenario internazionale e i clienti migliori

Ciò che si riesce a leggere tra le righe dei rapporti di Coldiretti è che la variazione di abitudini sociali a livello globale ha anche cambiato le abitudini alimentari dei consumatori, premiando in questo modo la Dieta Mediterranea e la cucina da casa.

Non a caso, in cima alla classifica delle esportazioni agroalimentari c’è il vino che quest’anno si avvia a sfondare il muro dei 7 miliardi di euro in valore.

Un altro fattore secondario, inoltre, da valutare è sicuramente l’impatto che le vittorie sportive di risonanza mondiale hanno provocato sul settore agroalimentare e sul turismo italiano nel corso dello scorso anno.

Tra i principali clienti dei prodotti agroalimentari italiani ci sono gli Stati Uniti che si collocano al secondo posto con un incremento del 15% nel periodo gennaio-ottobre 2021. Rimane poi positivo l’andamento anche in Germania che si classifica al primo posto tra i Paesi importatori di italian food con un incremento del 6% e in Francia (+7%) che è stabile al terzo posto.

Al quarto troviamo la Gran Bretagna dove però le vendite arretrano dell’1% a causa delle difficoltà legate alla Brexit e alle possibilità ridotte di esportazione. E vanno anche segnalate le enormi crescite di importazione di prodotti Made in Italy dalla Cina (+39%) e dalla Russia (+14%).

La situazione quindi ci vede in testa nelle classifiche di esportazione internazionale di prodotti provenienti dai nostri territori; ma come partecipa la filiera di produzione a questi enormi successi?

La filiera di produzione come fiore all’occhiello

Uno dei fattori maggiori da tenere in considerazione nell’agricoltura e negli allevamenti italiani è senz’altro il fattore sostenibilità: l’agricoltura italiana, infatti, è la più green d’Europa con la leadership assoluta nel biologico, nella produzione di prodotti alimentari tradizionali e il maggior numero di specialità Dop/Igp/Stg riconosciute.

L’Italia, al 2021, ha la leadership europea nella produzione di riso, grano duro, vino e di molte verdure e ortaggi tipici della dieta mediterranea come pomodori, melanzane, carciofi, cicoria fresca, indivie, sedano e finocchi. Ma anche mele e pere fresche, ciliegie e uve da tavola, kiwi, nocciole e castagne.

E secondo quanto rilasciato da Coldiretti, ci sono ancora molti margini di miglioramento anche nella filiera di produzione, specialmente considerando le possibilità di efficientamento delle strutture e dei trasporti del settore agroalimentare.

Quali sono i prodotti di maggiore tendenza?

Come già accennato in precedenza, una delle filiere più impattanti nell’export dell’agroalimentare italiano è sicuramente quella del vino, sia per varietà prodotte in Italia e sia per la qualità dei prodotti offerti dalle nostre cantine.

Analizzando il resto delle filiere, è soprattutto la filiera dei distretti agricoli a registrare una forte accelerazione delle esportazioni, già a partire dal primo trimestre del 2021, con una crescita tendenziale del 19,2%, un riconoscimento importante per un settore in costante crescita.

Inoltre, fa ancora registrare record la filiera della Pasta e dei dolci: dopo un ottimo 2020 si assesta su oltre 810 milioni di euro di esportazioni nel primo trimestre del 2021, +0,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Allo stesso modo, sono straordinarie le 463 mila tonnellate di formaggi e latticini esportati durante il 2021 che attestano l’Italia come terza forza esportatrice del settore, dopo Germania e Paesi Bassi.

Insomma, il mercato agroalimentare italiano è tra i più solidi al mondo, ma come si riflette questo dato sulla ristorazione?

Il primato agroalimentare nella ristorazione

Tra i fattori fondamentali che abbiamo delineato in precedenza c’è sicuramente il prodotto come esempio di eccellenza dell’agroalimentare italiano.

Per questo ogni ristoratore può potenzialmente cavalcare l’onda dei successi dell’export italiano traducendola all’interno del proprio ristorante.

Con l’avvento della sostenibilità e delle tematiche legate all’ambiente risulta, infatti, ancora più semplice puntare sulla provenienza e sui riconoscimenti dei prodotti che vanno a costituire il singolo piatto all’interno del menù.

Così, anche le cucine più tradizionali possono attrarre clienti di ogni tipo se in grado di valorizzare le proprie scelte sugli ingredienti e sui piatti della tradizione che assumono un sapore ed un gusto completamente diverso.

Così, per riuscire a valorizzare in pieno questi aspetti della tua cucina, è necessario adottare soluzioni digitali in grado di agevolarti nella gestione e organizzazione di ogni aspetto del tuo locale. Il registratore di cassa, come accennato precedentemente, è uno degli strumenti più importanti in un punto vendita e EasyCassa nasce proprio con l’obiettivo di fornire ai ristoratori funzionalità trasversali adatte a valorizzare il tuo menù in modo semplice ed efficiente. Ad esempio, per risaltare la stagionalità degli ingredienti e poterli gestire con estrema flessibilità, EasyCassa consente di organizzare attraverso listini e cataloghi di prodotti personalizzabili la tua offerta, permettendoti di avere sempre tutto sotto controllo. Inoltre, grazie alle statistiche sulle performance del tuo ristorante sul portale gestionale in cloud, sincronizzato al punto cassa, puoi seguire l’andamento dei prodotti più venduti così da poter consigliare i tuoi clienti al meglio durante il servizio.

Logo EasyCassa bianco su sfondo magenta circolare

PUBBLICATO DA

Redazione EasyCassa

Creiamo contenuti e approfondimenti su normative, tematiche fiscali, tecnologie per il Retail e novità dal mondo degli esercenti.

SCOPRI EASYCASSA

Vieni a scoprire la comodità di EasyCassa, il sistema di cassa telematico all-in-one che ti dà tutto con un unico abbonamento: hardware, software, assistenza, strumenti di analisi, fatturazione elettronica e tanto altro.

EasyCassa dispositivi

© Mooney Servizi S.p.A.
Codice Fiscale e Partita IVA:
10387150963